Le batterie di scambio termico in inox saranno al centro dello stand Stefani all’interno di Chillventa, la principale fiera internazionale dedicata al mercato del condizionamento e della refrigerazione.

Quello dello scambio termico con acciaio inossidabile è uno dei temi portanti della recente produzione Stefani che ha sviluppato un’ampia gamma di scambiatori di calore in grado di rispondere a qualsiasi esigenza applicativa come i magazzini frigoriferi, l’industria alimentare, i magazzini per la maturazione banane, il condizionamento serre, le aree di lavoro per carne e pesce, i tunnel di raffreddamento, i processi industriali o l’industria chimica.

Queste nuove batterie di scambio termico sono prodotte con acciaio inossidabile AISI 304 o AISI 316, prevedono staffe e spalle in inox o alluminio e alette in alluminio. In base alle necessità del cliente le batterie possono essere utilizzate con i refrigeranti tradizionali HFC o glicole oppure possono essere progettate e realizzate per lavorare con l’ammoniaca, refrigerante naturale con numerosi vantaggi operativi e ambientali.

Le batterie di scambio termico con tubi in acciaio inox sviluppate da Stefani prevedono configurazioni dei tubi da 50 x 50, 60 x 30 e 60 x 60, mentre i passi aletta possono essere da 1,8 a 12 mm  4, 7, 10 e 12 mm al fine di garantire la soluzione ideale per ogni applicazione: dalla ventilazione di celle o aree di lavoro, fino ai tunnel di congelamento e al processo industriale.

Le batterie di scambio termico in inox possono essere sottoposte a trattamenti superficiali che ne aumentino la resistenza alla corrosione, ad esempio attraverso l’utilizzo di alette pre-verniciate, cataforesi, trattamenti vari di ricoprimento a spruzzo e ad immersione.

L’appuntamento è dunque fissato per il 14 ottobre a Norimberga, dove, all’interno dello stand 409-pad 5 di Chillventa, Stefani presenterà la sua gamma di batterie di scambio termico in inox insieme all’intera gamma di ventilati attrezzati con questo tipo di batterie.